Ottobre 17, 2017
unmslogo

Home

Unione Nazionale Mutilati e Invalidi per Servizio Istituzionale

L'Unione Nazionale Mutilati e Invalidi per Servizio Istituzionale, con Sede Centrale in Roma, Gruppi regionali e Sedi provinciali in ogni capoluogo e Sottosezioni in varie città, è un Ente Morale (Decreto C.p.S. n. 650 del 24-06-1947 e legge n.337/1953) che raggruppa in Associazione tutti coloro che alle dipendenze dello Stato e degli Enti locali, territoriali ed istituzionali, hanno riportato mutilazioni ed infermità in servizio e per causa di servizio militare e civile.

Sono dunque Carabinieri, militari della FF.AA. in servizio di leva o permanente, Agenti della Polizia di Stato, Guardie di Finanza, Agenti di custodia, Guardie Forestali, Vigili Urbani, Magistrati e tutti i dipendenti della Pubblica Amministrazione, che nell'adempimento del proprio dovere contraggono mutilazioni o invalidità.

A questi "Creditori della Nazione" viene corrisposto un trattamento economico (equo indennizzo e/o pensione privilegiata) anche o soltanto con funzione risarcitoria del danno. Infatti, le pensioni dei militari invalidati per servizio obbligatorio, meramente risarcitorie, sono equiparate a quelle di guerra, e come tali escluse dall'imposizione fiscale.

Giustizia ed equità vuole che, in considerazione del "valore risarcitorio" indubbiamente presente in tutte le pensioni privilegiate ordinarie "comuni", concesse per invalidità casuale dal servizio istituzionale, anche a queste debba riconoscersi una esenzione, quanto meno parziale, dall'IRPEF.

E' significativo, sul piano del merito nei confronti della collettività, il riconoscimento di un'identica dignità morale agli invalidi per servizio e a quelli di guerra, equiparati con leggi 15 luglio 1950 n. 539 e 3 aprile 1958 n. 474.

Fanno parte altresì dell'Unione, le vedove, gli orfani, i genitori, le sorelle nubili dei Caduti in servizio ed i familiari deceduti per l'aggravarsi dell'infermità pensionate, che abbiano avuto i requisiti per il conseguimento della pensione, indiretta o di reversibilità.