Dicembre 05, 2021

5x1000_ridotto3

De Pascale - Paglia: le future politiche sulla disabilità

Il 29 gennaio la sezione napoletana ha avuto l’onore di ricevere in sede il tenente colonnello Gianfranco Paglia - Grand'Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica italiana, Medaglia d'oro al valor militare, vittima del terrorismo in Somalia nel corso dell’operazione ONU “Restore Hope”, già consigliere dei ministri della Difesa Mario Mauro e Roberta Pinotti - e il Socio U.N.M.S. generale di corpo d’armata Carmine De Pascale, membro del Consiglio Regionale della Campania, sempre vicino alle tematiche della disabilità e autore di diversi provvedimenti regionali a favore dell’abbattimento delle barriere architettoniche, il ripristino dei finanziamenti alle associazioni di categoria storiche (ex L.L. R.R. 41/86 e 15/95) e l’inserimento degli orfani di caduti per servizio tra le categorie aventi diritto alla scontistica sugli abbonamenti ai mezzi pubblici.

Tema dell’incontro, nato anche grazie alla combinazione di fortunate circostanze, le future attività e opportunità di sviluppo dell’Unione stessa e delle altre Associazioni storiche a tutela della disabilità.

A fare gli onori di casa nel Salone di rappresentanza della Casa del Mutilato di Guerra, gentilmente messo a disposizione con la consueta cortesia dal dottor Mario De Cesare, presidente provinciale e regionale dell’A.N.M.I.G., il presidente provinciale commendator Michele Sarnataro, assieme ad alcuni consiglieri provinciali e dal consigliere nazionale commendator Carmine Diez, il quale ha consegnato al ten. col. Paglia un crest a nome del presidente nazionale cavalier ufficiale Antonino Mondello.

Altri ospiti illustri, le due medaglie di bronzo al valor militare scaturite dall’operazione ONU in Somalia “Restore Hope” Francesco Filogamo e Pasquale La Rocca, oggi vicepresidente dell’Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia di Napoli; Carmine Lettieri, rappresentato dal padre, ex sottoufficiale dell’esercito rimasto gravemente ferito in Afghanistan; Massimo Castiello, presidente provinciale ANPDI; l’ammiraglio in pensione Angelo Capelli; il tenente colonnello e socio U.N.M.S. Napoli Antonio Grilletto; il presidente U.N.M.S. regionale, Angelo Di Santo e il presidente della sezione salernitana, cav. Alfonso Turiello.

“Incontri come questi – ha dichiarato Paglia – gettano le basi per importanti traguardi che si possono raggiungere in sinergia con le Istituzioni locali e nazionali. La disabilità è un tema fortemente sentito e riuscire a restituire dignità, anche attraverso il lavoro con progetti di formazione è un obbligo per un Paese che non deve lasciare indietro nessuno. E’ un dovere morale, un atto di civiltà. Nell’ambito Difesa già molto è stato fatto, ma la collaborazione con gli altri Enti diventa fondamentale”.

La Regione Campania è fortemente sensibile alle tematiche legate alla disabilità e la presenza questa mattina dell’On. generale Carmine De Pascale è la diretta testimonianza del lavoro svolto fino ad ora e di ciò che sta per nascere con l’avvio di bandi per corsi di formazione che potrebbero coinvolgere anche figli disabili del personale legato alla Difesa e non solo.


consegna_crest_a_paglia
La consegna del crest al tenente colonnello Paglia

le_tre_medaglie_con_de pascaleDa sinistra: medaglia di bronzo Pasquale La Rocca; medaglia d'oro tenente colonnello Gianfranco Paglia; medaglia di bronzo Francesco Filogamo.
In piedi, al centro, il generale di corpo d'armata e membro del Consiglio Regionale della Campania.