Novembre 26, 2022

5x1000_ridotto3

Campania zona rossa: chiusura sede

A SEGUITO DELL'INSERIMENTO DELLA CAMPANIA IN ZONA ROSSA, GLI UFFICI RESTERANNO CHIUSI PER I PROSSIMI 15 GIORNI. SI CONSIGLIA, AD OGNI MODO, DI TELEFONARE PRIMA DI RECARSI IN SEZIONE.

SI RICORDA CHE NELLE REGIONI IN ZONA ROSSA E' VIETATO USCIRE DAL PROPRIO COMUNE DI RESIDENZA SE NON PER MOTIVI DI NECESSITA', URGENZA E DI LAVORO.

RACCOMANDIAMO A TUTTI LA MASSIMA PRUDENZA PER CONTENERE IL PIU' POSSIBILE LA DIFFUSIONE DEL CONTAGIO.

Sciopero nazionale mezzi pubblici

Si informano i Sigg. Soci che, a causa dello sciopero nazionale dei mezzi pubblici di trasporto, il giorno venerdì 23/10/20 la Sezione resterà chiusa.

Chiusura precauzionale Sottosezione di Marano

Informiamo che, data l'attuale situazione di continuo aumento del numero dei contagi e considerata l'elevata età media dei frequentatori della Sottosezione di Marano, in data 21/10/20 il presidente Sarnataro (sentito anche il Sindaco Visconti) ha disposto la chiusura precauzionale della sede fino a data da destinarsi.

ERRATA CORRIGE - Chiusura provvisoria sede

ERRATA CORRIGE: comunichiamo che le riprese cinematografiche previste per giovedì 24 sono state anticipate a MERCOLEDI 23.

Saremo, quindi, operativi nei consueti giorni di apertura.

Ricalcolo 6 scatti stipendiali FF.OO. e FF.AA.

Forse non tutti gli appartenenti alle Forze dell'Ordine e delle Forze Armate sono a conoscenza della sentenza del Consiglio di Stato n. 1231 del 22/02/2019, che pure ha importanti effetti sulla loro situazione pensionistica.

Tale sentenza, infatti, stabilisce un importante principio: i sei scatti stipendiali periodici sul Trattamento di Fine Servizio previsti dall'art. 6 bis d.l. n. 387/1987 – che, attualmente, l’INPS riconosce solo in caso di cessazione dal servizio per raggiungimento del limite di età, per inabilità al servizio o per decesso – spettano di diritto anche a chi va in pensione a domanda, purché abbia un’età di 55 anni e 35 anni di servizio effettivo.

L’applicazione di questo principio potrebbe portare al riconoscimento di somme comprese tra gli ottomila e i dodicimila euro, a seconda dell’ultima retribuzione percepita.

Per ulteriori informazioni, i nostri uffici sono a disposizione nei giorni di martedì e venerdì, dalle 8:30 alle 12:00, previo appuntamento telefonico al numero 081 287627.

Altri articoli...

Pagina 6 di 23

6